Come cucinare l’astice – i consigli di Due Ladroni

Come cucinare l’astice? Due ladroni ci da alcuni consigli

L’ astice, materia prima d’eccellenza, è una delle specialità che rientra nel menu del ristorante Due Ladroni. Come cucinare ed esaltare il gusto di questo crostaceo?

  1. Cucinare l’astice: la specialità di Due Ladroni

La cucina proposta dal ristorante Due Ladroni è quella tradizionale italiana, con specialità mediterranee di terra e mare. Il suo menu varia infatti dai piatti di pesce, fresco ogni giorno, ai piatti di carne, di cui possono vantare i tagli più pregiati. Non possono mancare, infine, le prelibatezze italiane rigorosamente secondo la stagione.

Cucinare l’astice rientra tra le specialità di Due Ladroni, quando la stagionalità lo permette. Prima di vedere i consigli e le ricette su come cucinare l’astice, scopriamo qualcosa di più su questo crostaceo prelibato.

  1. Cos’è l’Astice e alcune curiosità

2.1 Cos’è l’Astice?

L’Astice viene definito come un gambero di mare (Homarus vulgaris), di color turchino a chiazze gialle e con grosse chele, assai ricercato per le sue squisite carni; noto anche col nome di lupicante.

Gli astici che la maggior parte di tutti noi si è vista servire per cena sono chiamati ”Homarus americanus “e “Homarus gammarus” ossia –rispettivamente – l’astice con tenaglie americano ed europeo.

2.2 Curiosità legate all’Astice

Sapevate che cucinare l‘astice non è sempre stata considerata una raffinatezza?

Nell’America del XVII e XVIII secolo l’astice era talmente abbondante nelle coste nordorientali da essere impiegato come fertilizzante.

In generale, queste curiose creature abitano i fondali marini di tutti gli oceani ma possono trovarsi anche in ambienti salmastri o in acque dolci. Hanno una vista debole ma in compenso gusto e olfatto sono molto sviluppati.

Si nutrono principalmente di pesci e molluschi, ma possono cibarsi anche di alghe e piante acquatiche e addirittura altri astici.

  1. Valori nutrizionali, benefici e stagionalità dell’Astice

3.1 Valori nutrizionali dell’astice

Per darvi un’idea più precisa, a 100 g di astice corrispondono circa 90 Calorie suddivise come segue:

  • 75% proteine
  • 20% grassi
  • 5% carboidrati

3.2 I benefici dell’Astice

Le proprietà nutrizionali dell’Astice sono simili a quelle dell’Aragosta: è una fonte di proteine di buona qualità e di omega 3.

Fra gli altri benefici associati al consumo di astice sono senz’altro inclusi quelli derivanti da un buon apporto di fosforo e calcio, delle vitamine B, del magnesio e dello zinco, del ferro e del selenio.

Ma attenzione! L’Astice è anche fonte anche di quantità elevate di colesterolo e di sodio, per questo non deve essere consumato in quantità eccessive.

3.3 La stagionalità dell’Astice

Un altro aspetto importante di questo prodotto è la sua stagionalità: la disponibilità dell’Astice americano, infatti, è abbondante tra luglio e ottobre e si tratta indubbiamente della principale specie presente sul mercato, coperto solo da un 20% rappresentato dall’astice europeo.

  1. Quali sono le differenze fra l’Astice e l’Aragosta?

Quali sono le differenze tra i due crostacei? Vediamole nel dettaglio.

4.1 L’Aragosta

C’è chi non ha dubbi, è lei la “regina della tavola”. Carne soda ma soffice, dal gusto morbido e delicato, l’aragosta non è solo simbolo di opulenza ma uno di quei piatti che rieduca il palato. Al momento dell’acquisto consigliamo di sceglierla pesante (segno che è stata pescata da poco). Meglio scegliere esemplari non troppo grandi (intorno agli 800 g per due persone, oltre i 2 Kg è vecchia) e femmine, perché sono più saporite.

3.2 Astice

L’astice si distingue dall’aragosta per le due grandi chele che utilizza come arma di autodifesa. Ne esistono di due specie: quello americano e quello europeo, che si differenzia dal primo per il suo colore tendente al blu. Spesso considerato meno pregiato dell’aragosta per via della carne un po’ più fibrosa e dal gusto più deciso, ha il vantaggio di avere però un prezzo più accessibile.

  1. Con cosa si abbina l’astice e come è corretto mangiarlo

5.1 Con cosa si abbina l’Astice

Buono da servire in insalata, o accostato a frutti esotici come il mango e l’avocado, è sicuramente il principe indiscusso anche della ricetta dei “tagliolini all’Astice”, o da adagiare su una delicata vellutata di ceci.
Il suo sapore è piuttosto versatile e dona sempre un tocco delicato e conturbante a ogni piatto.

 

5.2 Come si mangia l’Astice: i consigli per non farvi cogliere alla sprovvista

Abbiamo già visto qualche ricetta in cui l’Astice è il protagonista, adesso vediamo come mangiarlo senza farci cogliere impreparati.

Occorrente:

  • Coltello e forchetta oppure pinze e forchettine
  • Piccola bacinella con acqua e limone
  • Limone a fette
  • Pomodorini
  • Insalata

Sia che vi troviate al ristorante o a casa, questo crostaceo può essere servito principalmente in due modi: diviso o intero.

– Nel primo caso basteranno un coltello ed una forchetta per mangiarlo senza particolari difficoltà, ovvero senza dover fare necessariamente delle “manovre difficili” o dei tagli speciali.

– Se invece l’astice vi viene servito intero, allora mangiarlo sarà un po’ più complicato: sarà necessario infatti utilizzare un’apposita pinza, che assomiglia molto ad uno schiaccianoci. Questo attrezzo viene utilizzato appositamente per rompere le chele, mentre le speciali forchette lunghe, che solitamente vengono vendute insieme alla pinza, servono ad estrarre facilmente la polpa.

5.3. Il galateo dell’Astice:

Secondo il galateo, la polpa dell’astice dovrebbe essere portata alla bocca utilizzando semplicemente la forchetta dopo averla estratta utilizzando gli appositi attrezzi. Inoltre, L’Astice dovrà essere servito insieme ad una bacinella contenente una soluzione a base di acqua e limone, in modo da potervi sciacquare le dita senza usare continuamente il tovagliolo e senza dovervi alzare da tavola per andarvi a lavare le mani. Per completare questa operazione, occorreranno anche delle salviette di carta per potervi asciugare.

 

 

Vi è venuta l’acquolina in bocca?

Allora non perdete tempo, venite a gustare le ottime specialità con l’Astice di Due Ladroni,

a due passi da Piazza di Spagna.

Per info e prenotazioni

contattaci al 066861013 e al 066896299

oppure scriveteci a info@dueladroni.com